Dal luglio del 2014, IRRITEC fa parte del progetto europeo “RIGA”, co-finanziato dall’Unione Europea nell’ambito dello schema “CIP – Eco – Innovation”. Oltre all’Irritec, fanno parte dell’importante progetto due aziende spagnole, due partners di nazionalità belga e il CERSAA, Centro di Sperimentazione e Assistenza Agricola, di Albenga.

Il progetto RIGA, partito proprio nel mese di luglio 2014, si concluderà il 31 dicembre 2016. Questi due anni di intensa attività hanno portato gli innovativi sistemi di irrigazione a risultati molto promettenti rispetto ai tradizionali sistemi irrigui. I nuovi tubi, infatti, hanno garantito una costante portata dei fluidi per tutto l’arco della sperimentazione, con la pressione interna rimasta inalterata. La presenza degli anti-microbici ha inibito la crescita di batteri fungini nelle condotte, che si sono rivelate molto resistenti, visti i trascurabili casi di crepe o guasti rilevati. Infine, le novità introdotte hanno assicurato una qualità delle colture sostanzialmente uguale a quella ottenuta con l’utilizzo dei tradizionali sistemi di irrigazione.

RIGA (Microirrigation plastic pipes and drips with anti-microbial and anti-roots functionalities) si concentra sull’implementazione di nuovi sistemi di irrigazione (manichette, tubi e irrigatori) basati sulle poliolefine standard, ma con grandi vantaggi innovativi. Gli obiettivi principali del progetto sono la riduzione dello spreco di plastica, del consumo idrico e dell’emissione di gas nocivi e l’eliminazione delle sostanze tossiche rispetto a ciò che avviene oggi con l’utilizzo degli attuali sistemi di irrigazione.

L’esperienza di IRRITEC, da 40 anni leader nel campo dell’irrigazione, si coniuga perfettamente con gli obiettivi del progetto europeo, in particolare con la necessità di ridurre il consumo di acqua nel settore agricolo rispetto a ciò che attualmente possono offrire i sistemi vigenti. Un concetto applicato quotidianamente da Irritec nella ricerca e nella sperimentazione di nuovi prodotti e sistemi.

I nuovi sistemi di irrigazione, derivanti dall’attività di ricerca progettuale, saranno in grado di competere con gli articoli già presenti sul mercato e saranno più sicuri per piante, animali e per l’ambiente nel suo complesso.

Stesso risultato, meno sprechi, tanti vantaggi.